Ontano

Come e quando irrigare l'ontano

Poiché l'Ontano viene coltivato all'aperto, è importante regolare le irrigazioni sulla base del clima, della stagione e delle precipitazioni. Nei periodi più aridi, infatti, ed in particolare durante la stagione estiva, le annaffiature devono essere intensificate; qualora, invece, le piogge siano abbondanti, e soprattutto se ciò si verifica in inverno, la somministrazione d'acqua può essere interrotta. Bisogna assolutamente evitare i ristagni idrici: questi, provocando marciumi dell'apparato radicale, causano seri problemi all'intero esemplare, indebolendolo notevolmente. Un ottimo sistema di irrigazione è quello per aspersione, che prevede l'utilizzo di appositi gocciolatori da collocare sotto l'albero. Tali meccanismi permettono di bagnare il terreno in superficie oppure nella zona delle radici.
Ontano

Bayer - Baycote Concime Agrumi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come coltivare l'ontano

Foglie ontano La moltiplicazione di questo maestoso albero può verificarsi tramite semina o per talea; in entrambe le situazioni si suggerisce di procedere in primavera. Un primo impianto deve essere effettuato in un contenitore riempito con terriccio e con sabbia, e soltanto a radicazione avvenuta si può eseguire il trapianto in giardino. Per quanto riguarda il terreno, quello ideale è sassoso e non troppo ricco di sostanze organiche; è essenziale, per di più, che il suolo non si presenti eccessivamente acido. Questo albero, inoltre, non ha bisogno di potature abbondanti, ma bisogna fare attenzione ad eliminare subito i rami attaccati da eventuali parassiti o funghi, così da proteggere il resto dell'esemplare. Per questa operazione si raccomanda l'utilizzo di cesoie affilate, pulite e disinfettate alla fiamma.

  • cydonia Specie originaria dell'Asia occidentale , la cydonia , è un albero naturalizzato e coltivato in tutta la zona temperata borele . Appartiene alla famiglia delle Rosaceae . La cydonia si divide in base ...
  • Luci Natalizie Quando si avvicina il Natale, anzi quando si avvicina l'otto di dicembre, data nella quale come sappiamo si festeggia un'altra ricorrenza religiosa e si addobba la casa in occasione del Natale, le per...
  • Il significato del rododendro, considerato il re degli arbusti tra le piante da fiore sempreverdi dei paesaggi temperati, è un simbolo di eleganza, di bellezza e di temperanza in virtù della moderazio...
  • butea superba La Butea Superba fa parte della grande famiglia delle Papilionacee e nei prodotti tradizionali della Thailandia viene chiamato con il nome di Red Kwao Krua.La Butea Superba si può trovare solamente ...

1 PIANTA DI ROBINIA PSEUDOACACIA UMBRACILIFERA IN VASO 23CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 43,5€


La concimazione dell'albero

Ontano concimazione La concimazione va effettuata annualmente, nel periodo primaverile; il fertilizzante consigliato è ternario, ovvero ricco di potassio, azoto e fosforo. Questi elementi svolgono funzioni indispensabili per la pianta ed una loro carenza avrebbe effetti davvero deleteri, tra cui una diffusa debolezza ed una crescita lenta. Il potassio è fondamentale in quanto accentua la resistenza dell'albero ai parassiti, aiuta la sintesi proteica ed incentiva l'assorbimento degli zuccheri; l'azoto, a sua volta, ricopre un ruolo essenziale, poiché supporta lo sviluppo dei tessuti e delle parti vegetative dell'esemplare; infine, il fosforo interviene nei vari processi del metabolismo e nel rafforzamento dell'apparato radicale. Il fertilizzante scelto deve, comunque, includere anche elementi minori quali il magnesio, il rame, il ferro ed il manganese.


Ontano: Esposizione, parassiti e malattie

Infestazione afidi L'Ontano non teme il freddo ed il caldo, a meno che non siano eccessivi; l'esposizione di questo albero deve avvenire in un ambiente luminoso e soleggiato. Tale pianta, in più, è piuttosto resistente ai parassiti, ma talvolta possono verificarsi infestazioni di afidi, i quali rovinano il fogliame e i germogli succhiando la linfa. Questi insetti, solitamente di colore brunastro o verde chiaro, rappresentano un comune veicolo di infezioni e malattie e si combattono con degli antiparassitari naturali come il macerato d'ortica oppure un semplice infuso d'aglio. Tra le malattie fungine bisogna ricordare il cancro rameale, che, come si evince dal nome, tende a colpire le zone legnose dell'albero; è necessario rimuovere immediatamente le parti attaccate e curare, in seguito, i tagli con dei cicatrizzanti.


  • ontano Vi sono circa 15 specie do Ontano, diffuse in buona parte delle zone temperate a nord dell'equatore, e sulle zone montuo
    visita : ontano
  • ontano pianta L'ontano cresce bene in zone aperte e in posizioni soleggiate, lontane da altri alberi che possano fargli ombra. Si trat
    visita : ontano pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO